100 organi della Provincia di Torino
La promozione del territorio provinciale e del suo patrimonio culturale tramite la musica organistica

Organalia nasce nel 2002 con l’intitolazione provvisoria vox organorum con  lo scopo di valorizzare gli organi nella  funzione di strumenti musicali, beni artistici e veicolo per la diffusione della letteratura organistica.
Com’è noto, l’organo nasce fondamentalmente come strumento di sussidio alla liturgia per sostenere il canto o per l’esecuzione di brani idonei alle diverse celebrazioni religiose. Questo utilizzo, però, è solo un aspetto della funzionalità di questo strumento: gli organi, infatti, sono dotati sia di registri per l’accompagnamento di tipo liturgico, sia di registri cosiddetti da concerto i quali per le loro caratteristiche non vengono utilizzati durante le celebrazioni stesse. Di conseguenza, la necessità di ascoltare l’organo nella sua completezza può essere rappresentata esclusivamente durante un’esecuzione di  tipo  concertistico quando  l’interprete può  far ascoltare quei registri che hanno la capacità di imitare gli strumenti musicali usati dalle orchestre.

Sottocategorie


Les tambourins provençaux

Les tambourins provençaux

FRANÇOIS DUJARDIN
fifre, galoubet, tambourin, organetto
SILVANO RODI
organo, percussioni
Organo Gioacchino Concone

Dettagli...
L’organo nel periodo risorgimentale

L’organo nel periodo risorgimentale
MASSIMO GABBA
Organo Fratelli Serassi  
Chivasso, Chiesa parrocchiale della Madonna del Rosario

Dettagli...
Händel per tastiere

Händel per tastiere
MAURIZIO FORNERO
organo Francesco Maria e Giovanni Battista Concone
Corio, Chiesa parrocchiale di San Genesio martire

Dettagli...









Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.